Riso Carnaroli DOP Biologico

Prezzo singolo: 4.90 €
Formato: Confezione SV 1 kg
Mercato: Piemonte
BIO NEW

Riso bianco superfino a grana media considerato nella cucina italiana il re dei risotti. Nasce nell’acqua di baraggia e si sacrifica volentieri nel buon vino vercellese per soddisfare i palati più raffinati. Certificazione biologica.

Sconto Quantità Prezzo Unitario
- 10 % 3 4.76 €

Luogo di origine: territorio della Baraggia Biellese e Vercellese DOP
Ingredienti: riso 100% biologico
Valori nutrizionali: per 100 g di prodotto: energia 351 Kcal/1488 KJ - grassi 1 g di cui acidi grassi saturi 0,3 g - carboidrati 78 g di cui zuccheri 0,3 g - fibre 1 g - proteine 6,9 g - sale 0,005 g
Come si mangia: risotto, riso mantecato, insalata di riso
Come si prepara: cottura 16/18 minuti
Dai 5 sensi: considerato nella cucina italiana il re dei risotti, nasce nell’acqua di baraggia e si sacrifica volentieri nel buon vino vercellese per soddisfare i palati più raffinati
Come si conserva: in ambiente asciutto al riparo dalla luce al di sotto dei 25°C, una volta aperto a temperatura inferiore ai 18°C, nei mesi caldi è consigliato mantenere il prodotto in frigorifero
Certificazioni riconosciute: Certificazione Biologica
Allergeni: può contenere tracce di soia
Etichetta: VISUALIZZA L'ETICHETTA
Per motivi da noi indipendenti le indicazioni riportate sulle etichette dei prodotti potrebbero variare. Vi invitiamo a verificare sempre le informazioni riportate sul prodotto prima del suo consumo o utilizzo.

Nome: Az Agr Di Rovasenda Biandrate Maria
Città: Rovasenda
Provincia: Vercelli
Regione: Piemonte

L'azienda agricola Di Rovasenda Biandrate Maria immersa nella "baraggia" vercellese dedica i suoi 89 ettari alla coltivazione del riso naturale, cioè senza l'utilizzo di prodotti chimici. Le attività a capo della famiglia Di Rovasenda iniziano negli anni '70 poi nel 1995 Maria ne diventa l'intestataria, porta con sé l'eredità del padre e traghetta l'azienda nel mondo del biologico dando valida dimostrazione di imprenditoria femminile coraggiosa. Nel 2016 l’azienda aderisce al progetto “Risobiosystem” una ricerca partecipata con capofila il CREA, finanziata dal MIPAAF e che vede attori l’Ente risi e le Università di Torino e di Milano. Nel 2019, tutta l’azienda è certificata BIO.

Potrebbe interessarti anche